Consigli per un sito ecommerce di successo (parte seconda)

Con un po’ di creatività e di buon gusto potete creare un video dove mostrate come si utilizza, come si fa il settaggio, come si ripara uno o più dei vostri prodotti.

Il tocco di un professionista non sarà superfluo!

Il blog non serve a vendere, serve a dare valore aggiunto: ma è una grande occasione per fare le due cose, insieme! Crea un articolo dove spieghi meglio il funzionamento di un tuo prodotto, e dove illustri come si utilizzano gli accessori. Metti un link a ciascun pezzo direttamente all’ecommerce e ricordati di aggiungere i tag.

Ogni nuovo ecommerce ha bisogno di link: i link portano traffico e migliorano il SEO. Se implementi alcune delle strategie descritte in precedenza creerai contenuti che aiutano il rank.

Non c’è ragione per cui un ecommerce non può attrarre link naturalmente, ma per accadere devono esistere sul tuo sito  contenuti interessanti e ben realizzati.

Non dimenticare i social media: essi servono a creare una community e sono virali ma richiedono cura e dedizione, altrimenti possono diventare dei pericoli, aspettative bruciate.

Focalizza una nicchia di mercato e cerca di essere il migliore per quella nicchia: Amazon è tutt’altra cosa e per competere devi risultare diverso. Questo si realizza tramite una selezione di prodotti e una comunicazione autentica e originale. Tu sei l’esperto del settore ed il tuo sito è il punto di riferimento per esso.

Dai valore aggiunto a ciò che vendi: Amazon ti batte sul prezzo, tu batti Amazon sul servizio, regalando per esempio qualcosa realizzato da te (potrebbe essere anche un ebook con consigli di uso  manutenzione del prodotto ecc.) che dia valore aggiunto al prodotto.

Sii sempre attento a dare al mercato le ultime novità e qualcosa di sorprendente: sei piccolo confronto ad Amazon puoi anche risultare più snello e reattivo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.